Steccherini dorati sott’olio: preludio d’autunno.

steccherini sott'olio-001   

Io sono già proiettata verso l’ autunno,  Caronte, Scipione, Lucifero e quant’altro sono soltanto un ricordo, sono sopravvissuta e non ho patito grossi disagi, vedremo cosa ci porterà ‘stà Beatrice, e se riuscirà a spegnere gli incendi che dei mentecatti stanno appiccando in ogni dove mettendo a repentaglio la vita delle persone.

E gli animali? Non oso pensare quanti animali siano morti per la demenza umana, piromani? Ecco cosa dice Wiki sulla piromania      , mi sa che qui con la scusa delle patologie e debolezze mentali sia ormai lecito tutto, poverino è malato, ha avuto un’infanzia difficile ecc., vabbeh, stendiamo il solito velo pietoso e, per risollevarci andiamo nel bosco a ritemprare la mente e lo spirito.

   Steccherino dorato-001   

Solitamente al ritorno dal’Austria posto qualche ricettina con i funghi porcini ma stavolta non ho fatto altro che le solite tagliatelle, il solito cartoccio , la solita frittata (più che frittata uova strapazzate con funghi scottati leggermente e lasciati sodi) e il solito misto con mazze di tamburo, finferli, porcini,quelli più vecchi, avevo un fungo viola (trovato da ello), 2 lactarius deliciosus      , una parte l’ho messa già cotta in congelatore ed il resto come contorno.

Mi scuso per la quantità esagerata di link ma quando si parla di funghi è meglio una parola in più che una in meno.

Di funghi steccherini  avevo già parlato in Questo post, essendo un fungo molto consistente è adatto ad essere conservato.

Si raccoglie fino ad ottobre inoltrato, consiglio di pulirlo il più possibile sul posto, io non ho potuto farlo (si evince dalle foto) perchè si trovavano in luogo impervio e ricco di vegetazione tra cui rovi che mi hanno reso difficile l’operazione.

Comunque sia, gli Steccherini sopportano il lavaggio ad immersione senza subire danni.

Prima di sperimentare ho consultato in questo blog       l’articolo come conservare i funghi sott’olio,       peccato che questo blog non sia attivo da molto tempo perchè ha molti spunti per chi ama la natura e i prodotti della terra ed ovviamente i funghi, consultatelo se vi va.

Non ho le dosi esatte, in questo caso mi sono ispirata anche alla ricetta delle zucchine in agrodolce e riporto le dosi necessarie per 1 kilo di prodotto.

Ii funghi che vedete nella foto li ho preparati l’anno scorso ed ho aperto il vaso in questi giorni, sono rimasti sodi e croccanti, davvero una bella sorpresa, la stagione è all’inizio e sarà mia premura raccoglierne anche quest’anno e provare qualche altra conserva.

steccherini dorati fiori1-001     

Ingredienti per 1 kilo di prodotto:

  • funghi Steccherini dorati,
  • 1 cipolla bianca,
  • 2 rametti di rosmarino,
  • 1/2 litro di aceto di vino bianco,
  • bacche di ginepro (potete sostituirle con chiodi di garofano o altre bacche a piacere),
  • 5 g. di sale per il liquido di cottura più quello per la prima bollitura,
  • 2 dl di olio evo più quello per la copertura finale.

Collage steccherini sott'olio-001     

Come fare:

dopo aver pulito bene i funghi farli bollire in acqua salata per 20 minuti, scolarli e metterli ad asciugare su un telo per tutta la notte.

Il giorno dopo ritagliarli e metterli in una pentola assieme alla cipolla tagliata finemente, il rosmarino tritato (eliminare la parte legnosa), le bacche di ginepro, l’aceto, l’olio ed il sale.

Portare ad ebbollizione, cuocere per 10 minuti e lasciar riposare coperto 24 ore.

Scolare i funghi con la schiumarola e metteterli nei vasi precedentemente sterilizzati, coprire con olio evo, chiudere quando non si vedranno più bolle d’aria.

Conservare in luogo fresco ed asciutto, per un’ottima degustazione non consumare prima di 2 mesi.

   steccherini dorati piatto-001   

Con questa proposta, preludio d’autunno, accompagnata dal ticchettio della pioggia sull’abbaino, vi auguro una bella settimana.

About these ads

2 responses to “Steccherini dorati sott’olio: preludio d’autunno.

  • Giulio c.

    sono un’appassionato di funghi, mi chiamo Giulio , ho letto la vostra ricetta, però non capisco un passaggio della cottura, il riferimento è:Il giorno dopo ritagliarli e metteteli in una pentola ecc…ecc.. Ecco a questo passaggio secondo me manca la dose dell’olio, se ad esempio io ho mezzo kilo di steccerini come devo regolarmi?Ciao e grazie, complimenti per le ricette.

    • accantoalcamino

      @Giulio c., la quantità di funghi l’ho omessa perchè ho dato per scontato che andaste a leggere il link delle zucchine in agrodolce.
      La dose di olio è per 1 kilo di funghi ma puoi metterne anche un pò di più, l’olio è, assieme ad aceto e sale un conservante.
      Comunque nel riferimento delle zucchine in agrodolce ho scritto “per 1 kilo di prodotto”.
      Buona giornata.