Identità di Pasta: Scabin nello Spazio, Gilmozzi nel bosco…

collage Scabin spaziale-001
Io faccio parte di quelli che cercano, trovandola, l’ ispirazione per la creatività, la fantasia ed il piacere di stare in cucina a sperimentare, per me, per ello e, perchè no, per il mio blog.Essendoci contemporaneamente più di un tema che avrei vouto seguire, ho dovuto scegliere e quest’anno ho scelto Identità di Pasta e Identità Naturali.Amo la pasta, la amo in maniera assoluta e vedere come gli Chef di volta in volta la interpretino e la reinterpretino mi manda in estasi, apro bene occhi e orecchie e viaggio con loro, ovunque vadano.

Quest’anno Davide Scabin ci ha portati nello Spazio, mi piace immaginare lui e Moreno Cedroni, come due Carbonari nella Baracca a confabulare, sperimentare, provare e riprovare a liofilizzare il pesto, il tiramisù, le lasagne, il risotto e alla fine uscire, col viso sporco di carbone, soddisfatti, pronti per mandare il cibo Italiano nello Spazio.

Le prossime generazioni, quelle che prenoteranno il viaggio di nozze sulla luna, potranno banchettare con la tradizione, io non ci sarò ma potrò guardarli da lassù.

Scabin ci tiene che l’Italia non si sfilacci, ci tiene a mantenere integro il tessuto, l’anno scorso ha portato a I.G. il Past Food, cibo da strada, perchè, e qui cito Luciano Monosilio: il passato non deve offuscare il presente e quindi: largo all’innovazione.

Va di moda il Fast Food? Perchè non fare il modo che anche la nostra splendida Pasta Italiana lo diventi, senza pensare che così possa cadere in basso?

Scende semplicemente in strada, insieme alla gente: geniale.

Ho sentito anche delle critiche sul genio ma è normale, io sto dalla sua/loro parte, c’è bisogno di qualcuno che soffi sullo strato di polvere  che ci ricopre.

Nello Spazio, in Strada, Davide Scabin entra  come un tornado anche nelle nostre cucine e viene in soccorso alle casalinghe che, per chattare su feisbuk, hanno fatto scuocere la pasta, niente paura, Super – Davide – Man vi insegna a trasformarla in «Bomboloni», riducendola in crema , aggiungendo lievito per  farla gonfiare per poi friggerla.

Presenterete in tavola degli splendidi, golosi bomboloni e nessuno saprà mai che sono figli di una distrazione.

collage Gilmozzi-002

Cambiamo scenario, cambiamo atmosfera, Alessandro Gilmozzi ci porta nel bosco, lungo i sentieri ci racconta del Rumtopf che ha ispirato il dessert a base di pasta, fusilli di farro in questo caso, il Rumtopf è una miscela di vari tipi di frutta, inserita di stagione in stagione in un recipiente tipico che contiene rum e zucchero e durante questi mesi la frutta si imbeve e si ammorbidisce per essere poi degustata in inverno, magari accompagnata dal gelato.

I fusilli vengono fatti cuocere senza sale per 5 minuti poi messi nella soluzione ottenuta facendo macerare in un contenitore bacche di sambuco, rum, acqua e citrato di sodio nella proporzione di 2 grammi per 240 cl. di succo.

In questo liquido viene lasciata la pasta a 4° per 15/20 0re, non temete, non si disferà perchè l’alcool è un inibitore.

Davide Scabin ed io

E questa sono io con Davide Scabin, ho preso coraggio e mi sono fatta fotografare.

Non è ancora finita, ho da raccontarvi le Identità Naturali, con tante idee, tanti spunti per far entrare nelle nostre cucine buon cibo, cibo sano da assaporare fino in fondo a 360°.

D’altronde, non avrebbe senso curare il seme dal momento che lo affidiamo alle cure di una generosa terra, controllarne la crescita fino al momento del raccolto per poi maltrattare il prodotto con cotture lunghe ad alte temperature.

Gli chef sono utili anche per questo, loro sanno come fare e ci insegnano a mettere in bocca il frutto dell’amore e ci insegnano ad assaporarlo al meglio.

Come diceva Ivan (e non solo) a Masterchef: grazie Chef… (tra parentesi, amavo Ivan, nella sua semplicità che non erà stupidità ma profonda sensibilità ed intelligenza… avercene)

About these ads

One response to “Identità di Pasta: Scabin nello Spazio, Gilmozzi nel bosco…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...