Aveyron farçous all’acetosa e borragine.

farçous a cuoricino

Non parlo il francese, purtroppo, come, purtroppo non parlo nessuna lingua, mi arrabatto con lo sloveno, il croato, l’inglese, il tedesco, ma solo per poter “sopravvivere” se mi si ferma la macchina in uno dei paesi nei quali si parla una di queste lingue.

Ma ho la fortuna che, quando si mangia non si parla, è una delle prime cose che mi hanno insegnato da piccola: non parlare con la bocca piena quindi, lasciamo parlare le papille gustative, loro non mentono…

Questa ricetta proviene dall’ Aveyron, una piccola regione della Francia meridionale, è suddivisa in Cantoni, come la Svizzera, per intenderci e prende il nome dal fiume omonimo che la attraversa.

Io amo la Francia, ho avuto la fortuna di andarci negli anni in cui correvo in MTB che, si sa, è la bicicletta da montagna e quindi, i percorsi sono off road ed offrono la possibilità di godere, ovunque tu sia,  di una natura straordinaria.

Ora che ci penso provo ancora l’emozione di quando, in una lontana estate del 1993 corsi in Provenza, i sentieri terrosi e polverosi,  la sensazione di trovarmi nel Grand Canyon.

Il tifo dei Francesi, che nelle occasioni sportive premiano la persona e non la sua provenienza, rendeva sopportabile la fatica e mi regalava l’ energia sufficiente per continuare la gara.

Perdonate questo fuori programma (off topic nel linguaggio del web) ma, mi conoscete ormai, sono fatta così…

Questa ricetta può ricordare i pancake, delle fritelline, o i famosi blinis, in fondo sempre di uova, latte e farina parliamo ed in questo caso la ricetta prevede le erbe, solitamente biete e prezzemolo.

Esiste anche la versione con la carne, prosciutto, pancetta ecc. , io ho optato per tutti e due, così una frittellina o due diventano un pasto unico, basta aggiungere un’insalatina ed il pranzo è pronto, ottimo anche come schiscetta o bento o, come diciamo o a Trieste: ala vecia, in un bussolotto  messo nello zaino e via a far una scarpinada in Val Rosandra

acetosa3-001

Acetosa.

Al posto delle biete e prezzemolo ho messo l’acetosa (foto fatta a marzo), un’erba che si chiama così proprio perchè sa di aceto; mi hanno raccontato che un tempo i bambini, che non stavano davanti al pc ma andavano a giocare nei campi (n.d.r.), ad un certo punto, avendo sete, per calmarla succhiavano le spighe di questa pianta (ne vedete una nella foto del piatto) e riprendevano a giocare.

Le foglioline che vedete nella foto si possono anche mettere crude nelle insalate o nelle frittate, come in questo caso.

La mia borragine-001

La seconda erba che ho scelto è la borragine, questa della foto risale a marzo, quella sotto all’altra sera.

la mia borragine dopo qualche giorno-001

I farçous originali assomigliano come forma a dei piccoli hamburger io, ho fatto, al solito, un cuoricino con quella formina apposita che si adopera per dare una forma all’uovo all’occhio di bue:

formina per farçous-001

Ingredienti:

  • 125 ml di latte (se siete intolleranti va bene anche quello di soia),
  • 50 g. di farina (se siete celiaci va bene una di grano saraceno con spiga, mi raccomando o quella di ceci),
  • 1 mazzetto di foglie di acetosa e di borragine,
  • 1 uovo,
  • 1 piccolo scalogno,
  • pepe verde macinato,
  • 1 fettina di spalla cotta (per i vegetariani omettere),
  • sale affumicato (scelta personale).

Formina per farçous1-001

Come fare:

in una ciotola, sbattere l’uovo, aggiungere la farina setacciata, il sale ed il pepe; aggiungere il latte a poco a poco, amalgamare bene la pastella e riporla in frigo per 1 ora.

Nel frattempo lavare le erbe, asciugarle e tritarle, tritare lo scalogno io, dal momento che va crudo nell’impasto, ho preferito grattugiarlo, ho grattugiato anche la fettina di spalla cotta.

Unire tutto alla pastella, mescolare e versarne 2 cucchiai (per la forma classica) in una padella antiaderente (io di ghisa) leggermente unta d’olio o, come me, in una formina (ce ne sono di vari tipi).

Cuocere 2/3 minuti per lato se li fate piccoli, per il cuore ci sono voluti 6 minuti per lato (va unto anche il bordo interno dello stampino per poterlo sformare e girare).

Ecco il farçous pronto da servire:

Cuore di farçous -001

Buona domenica a tutti:

About these ads

27 responses to “Aveyron farçous all’acetosa e borragine.

  • ili6

    buona domenica a te.
    la borragine che si raccoglie nelle campagne siciliane è un pò diversa da quella delle tue foto: ha foglie più larghe, carnose e con striature violacee, ricoperte da una peluria spinosa, fastidiosissima quando devi nettarla ma che sparisce alla cottura- Verdura dolce e tenera, come ti scrissi, la uso per il risotto e anche per la frittata, ma senza farina. La tua è una ricetta sicuramente più sofisticata.
    Ciao.

    • accantoalcamino

      @ili6, ciao, che piacere rileggerti, ti ringrazio qui per la tua bella email, ho passato un periodo particolare e non ho risposto alle email, questo non è corretto, lo so, però non amo tediare le amiche con le mie paturnie, anche se so che non le tedierei. Qui la borragine è così, è un pò spinosa ma non tanto da renderne difficile la mondatura. Questa è una ricetta francese, prevede la farina ma una bella frittatona farebbe la sua golosa figura. Un abbraccione.

  • Tiziana

    Oh finalmente un’altro dei tuoi cuori.Ottima ricetta da copiare immediatamente,magari sostituendo le tue erbette con la colza(è arrivata in quantità industriale),che ne dici???
    Ciao Libera,buona domenica.

  • popof1955

    Ahhh finalmente si torna a commentare da te :)
    A parte la ricetta che mi son letto e riposto (…) è piacevole la lettura delle tue avventure in MTB e i ricordi allegati.
    Le erbe, queste sconosciute che passano sotto gli occhi, che guardo per i fiori e invece sono commestibili e con sapori che incantano il palato già nella descrizione che ne dai.
    Buona domenica Libera e buon voto ;)

  • quarchedundepegi

    Cara Libera,

    Come al solito, anche in questo caso, apprezzo molto le tue fotografie. Apprezzo anche il tuo atletismo che ti ha fatto ricordare la Francia.
    Il fatto che tu vada in giro e sia un’ottima fotografa, forse, se ne avrai voglia, potrai farmi un bel piacere.
    Chi vivrà vedrà.
    Un abbraccio… poco atletico.
    Quarc

  • paola

    Che bello ritovarti e commentarti, anche se io ti rispondevo e ho rispettato latua scelta. Bello questo cuore, sa proprio di primavera!Buona domenica anche a te, cara Libera. Con affetto Paola

  • topinapigmy

    Quand’è che m’inviti a cena? Non sono allergica a niente e adoro la borragine! Meravigliosa Libera. Un bacino.

  • londarmonica

    Direi che anche la natura ha avuto le sue paturnie e da me la borragine ha iniziato a fiorire a marzo. Questa ricettina mi sembra molto gustosa, grazie!

  • Sara

    Tesoro bello!!!Ma questa è una ricetta amorevole per noi bimbe:)La Borragine è un’erbetta per noi femmine!
    Bacione e tanti bacini
    Buona settimana
    Sara

  • Rossella

    Che bel piatto fresco, primaverile, mette allegria e voglia di sole ! Avevo la borragine nell’orto ma era troppo invadente e strappa strappa adesso non ho ancora nessuna fioritura … e va be’… un abbraccione !!!

  • Ambra

    Cara Libera,
    come stai?
    E’ da un po’ che non passo da qui, ma non ci sono venuta per caso e infatti ero certa di trovare delle meravigliose ricette con le nostre tanto amate erbe spontanee.
    Ti scrivo per segnalarti il mio contest che verte proprio su queste erbe, per esempio questa ricetta andrebbe benissimo ma anche quella della crostata…tanto si può partecipare con più ricette. Inutile dire che mi farebbe piacere averti tra i partecipanti anche perchè so che è una materia a te cara e il premio è bellissimo!!!
    Per il momento ti mando un grosso bacione.
    Ambra

  • iltempodelleriflessioni

    Ciao cara amica, questo excursus sulla Francia mi riporta indietro di due o tre anni, sulla riva della senna in un campeggio meraviglio, con cigni, oche ed altre meravigliose bestiole, ed io ed il mio amico Carlo in giro per i campi con cestino e coltellino a cercare cicoria, le cose semplici Libera, sanno di buono,come questa frittata che hai presentato, un grande bacio a presto.
    Angela

  • mamyros

    Bravissima, mi acchiappo il cuore tutto per me.
    Un bacione
    Mandi

  • edvige

    Ciaoo Libera volevo commentare il post del sambuco ma non mi ha dato la possibilità di farlo. Volevo dirti adoro il sambuco la nonna i fiori li friggeva ed ora che andrò in Austria ne farò una bella raccolta tra bibite liquori ecc.incluse alcune caramelle. Buona giornata.

    • accantoalcamino

      @edvige, ciao, avevo disabilitato i commenti per i post più vecchi (continuavano ad arrivarmi spam :-( ) Ora ho riaperto e controllo frequentemente. Le caramelle? Non le conoscevo, la prossima volta le cerco. Buona settimana :-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...