Ferratelle verdi allo sclopit, crema di ricotta, trota affumicata e aglio orsino, finalmente.

Ferratelle slopit crema ricotta trota affumicaa aglio ursino2-002

Finalmente l’aglio orsino, erano 3 primavere che desideravo trovarlo, nei campi qua intorno non l’ho mai visto, o meglio, ho visto un fiore simile ma non è lui.

Ci voleva lo Chef stellato per realizzare questo mio piccolo/grande sogno, sabato, dopo il corso di cucina tenuto da Raffaello, l’uomo che sussurrava ai Cjarsôns, lo Chef stellato, in ciabatte, e accantoalcamino, in ballerine scamosciate, si sono diretti lungo una stradina costellata di pozzanghere verso il posticino segreto.

Aglio orsino-001

Dopo aver scorribandato per i campi alla scoperta di nuove erbe delle quali parlerò più in là, inzaccherati ma felici siamo ritornati, lo Chef nella Sua meravigliosa cucina ed io, prima a lavare la macchina e poi a casa a sistemare il raccolto.

Le ferratelle erano in programma da tempo, da quando 2 blogger mi avevano spedito i ferri, il ferratell-pensiero ricorreva con scadenza settimanale, ci voleva il contest di Ambra per farmi rompere gli indugi.

La ricetta me l’ha spedita Emanuela e la riporto paro paro compresa la mail di accompagnamento (in grassetto-corsivo verde le mie scelte).

Mi dispiace di non avere un passo-passo completo di inserimento “pizzetta” sul ferro ma, da sola, è complicato gestire macchina fotografica e ferro assieme.

Per quanto riguarda  le ferratelle… la ricetta base, che puoi moltiplicare all’infinito, è :

  • 1  uovo,
  • 50 ml. di olio (d’oliva o di semi…), ho messo l’extravergine,
  • farina qb (circa 80 g), ho messo 80 g. di Farina di Grano Saraceno (senza glutine),
  • 1/2 cucchiaino di sale,
  • 1 pizzichino- ino -ino di bicarbonato,
  • 30 g. di sclopit cotto e ben strizzato,
  • qualche piccolo bulbo di aglio orsino.
collage Ferratelle-001
Come fare (da mail):
(io ho frullato lo sclopit con un pò di olio e poi ho unito il resto)
mescoli tutto, scaldi bene il ferro e lo ungi con olio, ricavi delle “pizzette di pasta!” schiacciate e le poni al centro del ferro.

Ci puoi aggiungere, un paio di cucchiai di formaggio grattugiato, il rosmarino tritato, puoi utilizzare la farina che preferisci… insomma, spazio alla tua fantasia!

E’ preferibile secondo me, per le ferratelle salate, utilizzare il ferro che ti ha mandato Ileana, per ottenere delle ferratelle croccanti!

E questo è il mio risultato:

Ferratelle vassoio-001

Ferratelle cestino1-001

Ora l’accompagnamento, nelle mie ricette amo unire tradizioni e prodotti delle varie regioni d’Italia e non solo; questo, con la speranza di non offendere nessuno,  “intrufolarsi” nelle tradizioni trovo sia  segno di profondo rispetto e considerazione.

Ultimamente con internet e i vari libri, ci si può rendere conto dell’infinità di ricette esistenti al mondo, una interminabile carellata di fantasia, creatività, passione, amore per il cibo, ed ogni ricetta è conseguente ad un’altra, da idea nasce idea.

Come dice Raffaello un tempo non c’erano dosi e quantità, la cucina era assemblare ciò che si aveva a disposizione, esempio che calza a penello sono i Cjarsòns.

Amare il cibo e rispettarlo è sintomo di civiltà, siamo in un’epoca dove si tende a tralasciare il dettaglio, ma, se vogliamo rimanere “vivi”, è nella cura dei dettagli che dobbiamo concentrarci, rendere straordinaria la semplicità.

Ferratelle trota affumicata e fiore-001

Ed in questo mio viaggio per l’Italia (mi sento un pò la Bottura de noartri), mi sono fermata a Porcia, dove da anni la Famiglia Del Tedesco alleva la Trota Verace  ed è proprio la loro trota affumicata che entra nella crema di accompagnamento, assieme alla ricotta e l’aglio orsino.

L’ho chiamata crema perchè non saprei come definirla, mousse no, patè neanche, ho voluto lasciare “a vista” sia la trota che l’aglio orsino che la colorano e le regalano un pò di consistenza.

Era la mia prima volta con l’aglio orsino e non volevo fare errori, per questo ho chiesto consiglio a Raffaello che l’aglio orsino lo manipola quasi ogni giorno Agli Amici di Godia, quando è la stagione.

aglio ursino ad asciugare-001

Mi ha detto che, per le preparazioni a freddo, patè, creme, come in questo caso, salse, è sempre meglio dare al prodotto uno shock termico.

Dal momento che avrei adoperato la ricotta mi ha consigliato di riscaldare la panna fino ad una temperatura di 80°C., immergere una buona quantità di foglie di aglio orsino, mescolare velocemente, spegnere il fuoco e frullare.

Nel caso del pesto e/o salsa, scottare le foglie velocemente in acqua, scolare e frullarle con gli altri ingredienti.

Questo composto è perfetto, con una aggiunta di sale e buccia di limone, anche per condire una pasta o mantecare un risotto (n.d.r.), l’importante è dosare l’aglio orsino con cautela per non annullare il sapore degli altri ingredienti.

Ingredienti per la crema di ricotta, trota affumicata e aglio orsino (dosi a piacere):

  • ricotta,
  • trota affumicata tagliata a pezzetti,
  • composto di panna e aglio orsino,
  • sale se necessario (la trota dà sapidità).
  • Lo Chef consiglia una piccola aggiunta di buccia di limone BIOLOGICO grattugiata.

Ferratelle slopit crema ricotta trota affumicaa aglio ursino pp-001

Come fare:

semplicemente frullare gli ingredienti.

Per oggi è tutto, con l’inaugurazione dei ferri e il ritrovamento dell’aglio orsino mi si è spalancata una porta su uno spazio infinito, ora non mi resta altro che attraversarla e lasciarmi andare…

Ferratelle piatto pesce cestino n

Con questa ricetta partecipo al  contest  di Ambra.

Il premio? Un week end da sogno al Rifugio Meira Garneri in Valle Varaita gestito da Juri Chiotti dove rilassarsi, riempirsi gli occhi di paesaggi incantevoli e ritornare a casa con un piccolo bagaglio di esperienza in più, perchè avrete l’onore di entrare in cucina ed imparare qualche segreto, non tutti però…

banner ricette spontanee

About these ads

29 responses to “Ferratelle verdi allo sclopit, crema di ricotta, trota affumicata e aglio orsino, finalmente.

  • fausta68

    Non sarei mai capace di fare una ricetta così ma ammiro sia te che le tue scelte e i tuoi piatti, c’è sempre qualità, sapore, profumo, creatività, gusto……mentre leggo ti applaudo!

    • accantoalcamino

      @fausta68, credo che questa ricetta (le ferratelle), siano la cosa più semplice che abbia mai fatto, compresa la crema, in fondo si tratta soltanto di frullare e mescolare ingredienti. Forse sembra complicata perchè mi dilungo sui particolari ma, fidati, fatti regalare i “ferri” e buttati che è… croccante ;-) Un abbraccio♥

  • iltempodelleriflessioni

    Ciao dolcissima, mamma mia!!!!, io resto ogni volta a bocca aperta dallo stupore :eek:] , si!,si!, tu fai tutto facile perché hai una manualità eccezionale e poi la conoscenza stupefacente di queste piante, che dirti cara……:lol: :razz:, un mega bacio e buon pomeriggio.
    Angela

    • accantoalcamino

      @iltempodelleriflessioni, grazie :-) , sai, le erbe per me sono come il lego per un bambino, non finisco mai di asswemblare idee :-) Non conosco molte piante però un pò alla volta chissà.
      Un abbraccio.

  • londarmonica

    Che belle, anch’io ho diversi ferri (anche se ignara li ho sempre definiti ferri per cialde). L’unico inconveniente ci vuole pazienza, ma poi il risultato è fantastico come fantastica è la tua ricetta, la tua esposizione e le tue foto. Grazieeeeee!

    • accantoalcamino

      @londarmonica, a me è piaciuto molto farle e credo che ne farò ancora, le trovo versatili. Grazie per i complimenti, l’ultimo post, purtroppo, non è altrettanto bello, anche se la ricetta lo avrebbe meritato ma si sono accavallate un sacco di cose ed il blog ha dovuto accontentarsi ;-) Buona notte.

  • Sara

    Amica, hai fatto l’ennesimo capolavoro che..mi piacerebbe tanto assaggiare!Anche perchè è pieno d’amore :)
    Ti abbraccio forte ricordandoti che ti penso.
    Buona settimana
    Sara

  • mamyros

    Capperi ! (qui ci vuole un salto di meraviglia)
    Sei stata bravissima, complimenti.
    Mandi

  • nives1950

    WOW che crostini…..che leccornia….devono essere squisitissimi!!!
    Cara Libera, Ti proporrò a mio figlio, per la festa del matrimonio….sei bravissima e raffinata!
    Un abbraccio
    Nives

    • accantoalcamino

      @nives 1950, sono buonissime e ti fanno fare bella figura, immaginale colorate, marmorizzate, profumate con aromi, spezie, erbe aromatiche, dolci o salate, uno spettacolo di ricetta, un bacione♥

  • Tiziana

    A parole avevo già capito che questo post sarebbe stato speciale,ma non pensavo arrivassi a tanto…… BRAVISSIMA.

  • popof1955

    Quell’aggeggio (le ferratelle, ora so come chiamarle) lo avevo visto in un mercato a Roseto degli Abruzzi, mi aveva incuriosito e visto che anche l’Altra Metà del Cielo non sapeva cosa fosse, ho chiesto al venditore cosa fosse: uno stampo mi rispose. Se avessi saputo come utilizzarlo, ora lo so, lo avrei anche comperato, qualche decorazione in più nel piatto non fa poi male ;)

    • accantoalcamino

      @popof1955, mi hai fatto ridere, immagino il tono del venditore, venditore per modo di dire ;-) Buona notte :-)

    • popof1955

      Se mi avesse detto si usa così e cosà lo avrei comprato, nei cassetti ci sono diversi cosi che non ho (abbbiamo) mai usato. Un esempio: dei cilindri di acciaio per i cannoli, comprati perchè il ripieno so farlo bene, ma trovo meno dispendioso comprare le ostie già pronte. Oppure una macchinetta per fare i ravioli, a me quelli comprati non piacciono, e Ella li fa(rebbe) senza macchinetta. Senza contare formine varie per biscotti, stendi pasta, sbuccia ananas … ancora un po e rimetto su il banchetto dell’usato al mecatino della domenica :P

  • zebachetti

    Passaggio veloce per un saluto e poi ho visto quella bella Trota mi sa che a pranzo vengo da te …..Si, Si ………..Viene anche Rosi contenta? Baci cara un abbraccione per una Serena Giornata

  • edvige

    Brava amica ma troppo complesso per me mi accontento di un pezzetto dalla tua foto deve essere buonissimo solo a vedere fa venire lìacquolina. Ciao cara buona giornata.
    PS. hai ragione alle volte non ci penso allo zucchero sostitutivo anche allo stevia ma non so se fa cambiare sapore. Grazie

  • Ambra

    Queste ricette sono una più bella dell’altra…non saprei scegliere ma per fortuna non sono io a doverlo fare:D! Inutile dire che mi piace tantissimo e condivido l’emozione nel trovare l’aglio orsino che, purtroppo, ad oggi io non ho ancora scovato!! Un bacione bella!

  • Patty

    Fantastica ricetta piena di creatività. Quelle cialde sono incantevoli ed abbinate alla trota ed alla ricotta aromatizzata fanno mugolare il mio stomaco….Bravissima davvero. Pat

  • Isabella

    Che meraviglia. sarebbe un peccato mangiarle queste bellissime ferratelle

    Complimenti

    Me la segno questa ricetta ;-)

  • roberta

    ..splendide le tue ferratelle.. io sono in attesa dello stampo che mi dovrebbe arrivare fra pochi giorni.. le proverò anch’io la tua ricetta.. stuzzinichi leggeri e goduriosi!!!! :-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: