Il Pane di Giulio e, se la Classe non è acqua, è Caviale di Sciroppo di Fiori di Sambuco.

Pane Giulio con Giulio-001

Questo pane mi affascina perchè ha la lunga lavorazione che solitamente ha il pane fatto col lievito madre, mentre qui c’è il lievito secco ed è quindi perfetto per chi non ha il lievito madre, chi non ha il tempo per accudirlo o non ne capisce molto.

Un pane da fare ed infatti Giulio lo fa ogni giorno ed ha colto l’occasione per fotografare anche il passo passo.

Eccoci ci siamo….

Ingredienti:

  • 200 gr di Manitoba o farina “1″ di Cudicio,
  • 192 gr di acqua tiepida dove sciogliere:
  • 4 gr di miele.
  • 5 gr di sale,
  • 4 gr di lievito secco.

collage pane di Giulio

Come fare il pane di Giulio:

mescolare il lievito e il sale con la farina.

Stemperare nell’acqua il miele e aggiungere al mix farina.

Mescolare con una leccapiatti “la pastella” con movimenti regolari dal basso verso l’alto.

Far riposare per 20 minuti, e ripetere l’operazione per 3 volte ( d’estate) 4 per l’inverno.

Trascorso il tempo si può infornare direttamente in una placca con carta forno a 230°C per 14 minuti. oppure versare la pastella in una spianatoia piena di farina e piegare come un fagottino per tutti e 4 i lati , lasciare riposare ancora per 20 minuti e infornare.

Questo pane migliora se servito il giorno dopo riscaldato…

Bacioni.

collage caviale sciroppo fiori sambuco, zenzero e semi di papavero

Caviale di sciroppo di fiori di sambuco, zenzero e semi di papavero per Sashimi di salmone affumicato e riso sushi…

Ora vi presento l’omaggio di Giulio al mio sciroppo di fiori di sambuco,  ma che vita che fai, direte voi, beh, avete ragione, è vero, ne vado così orgogliosa che stamattina sono uscita di buonora a raccogliere altri fiori perchè anche ello ne va orgoglioso e lo regala ai suoi colleghi e le riserve depauperate vanno reintegrate, nevvero?

Vi auguro un buon proseguimento di domenica.

About these ads

30 responses to “Il Pane di Giulio e, se la Classe non è acqua, è Caviale di Sciroppo di Fiori di Sambuco.

  • mamyros

    Oissi fare una domanda-ina-ina ?
    Ma con tutto quello che ho letto il sale non si mischia mai con il lievito altrimenti uccide non so che ^___^
    Io credo in quello che dice il tuo chef, anche perchè vedo un pane bello, alveolato proprio come piace a me.
    Se sai qualche cosa di più, spara su di me , che questa la devo imparare.
    Lasciami tornare ad Ampezzo che lo provo senz’altro. ^_____^
    Grazie del bacione e ricambia … uno anche per te.
    Mandi

    • accantoalcamino

      @mamyros, eccomi qui, ancora in postazione per rispondere alle tue domandine-ine: in questo caso il sale ed il lievito non vengono a stretto contatto, c’è la farina che fa da barriera e poi arriva il miele che prende le redini del panozzo. Fidati di Giulio e, quando torni a “Tumieç” fallo così e, se hai problemi, andiamo assieme a Cividale a tirargli gli orecchi :-) Un bacione.

  • Tiziana

    Ora capisco perchè non ti sento,,,,,, Il pane di Giulio mi piace perchè credo possa essere alla mia portata,ma ciò che mi incuriosisce di più è quel spettacolare caviale.
    Ciaooo

  • Giulio

    Ciao a tutti e un abbraccio speciale a te accantoalcamino!!!! Volevo rispondere, per quanto riguarda il lievito si parla di lievito secco non di lievito di birra vivo quindi si possono mescolare assieme tranquillamente….

  • daniela

    ottimo! La fragranza di quel pane caldo la sento fin qui.
    Il pane… cosa c’è di più buono? ;-)
    Post che allieta occhio e palato.
    Buona settimana

  • ilmiosguardo

    Complimenti Libera e grazie per la ricetta,
    un abbraccio
    Ondina

  • fausta68

    Quasi quasi mi cimento anche io col pane!!!! Buona settimana Libera, un abbraccio!

  • paola

    QUEL pane che solo a guadarlo lo mangeresti subito. E che ricetta sublime quella sotto. Libera sei super! Un abbraccio affettuoso Paola

  • accantoalcamino

    @Giulio, sarà mica un messaggio subliminale ma neanche tanto subliminale? Okkei, okkei :-D

  • Elena

    cavolo che bontà!!!!

  • ili6

    Non mi sono mai cimentata a preparare il pane (e mai lo farò-conosco i miei limiti). Mi complimento con lo Chef che con tanti panifici, potrebbe evitare di preparare il pane e invece sublima i suoi piatti con la sua preparazione di un alimento che se è buono, se è speciale te ne accorgi subito al primo contatto.
    Dalla foto mi somiglia al pane “soffiato” che si vende nei migliori panifici della mia zona, un pane molto leggero e che non ti appesantisce gli altri piatti. Un pane che non smetti di mangiare, anche asciutto è una bontà. (Per salvaguardia mia ne ho vietato l’acquisto a mio marito. Se il pane è troppo buono, diventa un serio problema …)
    Ciao, buona serata.
    Marirò,

    • accantoalcamino

      @ili6, mi piace che tu abbia colto il dettaglio del pane fatto dallo Chef, molti hanno capito la differenza che passa tra un “cestino di pane” e un “cestino di pane fatto in casa”. Sono dettagli, piccole cose che, come dico sempre, trasformano l’ordinario in straordinario… Un abbraccio.

  • paola

    Ricambio il bacione con schiocco.Paola

  • topinapigmy

    Libera… già solo il titolo di questo post mi ha estasiata! Hai toccato il mio tasto debole: il pane! Lo adoro! Ieri, pensa, una mia amica ha fatto il pane al miele… solo un leggero e gradevolissimo gusto di miele. Era sensazionale. Brava Libera, proponi sempre super golosità. Bacioni.

  • Lo

    il pane è stupendo…bello bucato ..fragrante :D io ti lascio un abbraccio

  • francesca-voglioviverecosi

    Il pane del vicino di tavolo….me lo sarei rubato anche io….fantastico il tuo Sashimi…..ci godiamo il caldo anche qui ed i fiori di sambuco cominciano a sbocciare……bellissime le foto dei pesci del post qui sotto….
    fra

    • accantoalcamino

      @francesca-voglioviverecosi, vorei fosse mio il Sashimi, ma è dello Chef, mi ha spedito la foto perchè ha fatto il caviale di sciroppo di fiori di sambuco ed ha voluto omaggiarmi :-) Andrò anch’io in Tentino (per il contest vinto) e raccoglierò ancora fiori, li adoro. Un bacione.

  • paola

    Sì cara Libera fa moooolto caldo. Non dovrei lamentarmi dopo un mese di piogge,ma così di botto non lo sopporto, e infatti la pressione è giù,anche se ho preso provvedimenti. Di andare in spiaggia nn se ne parla nemmeno, devono abbassarsi un “tichinin”(un pò) le temperature bollenti,si rischia una sincope come minimo. Ciao carissima. Paola

  • Molino Cudicio: è tutta farina del suo Fascino… | Accantoalcamino's Blog

    […] sono uscita da quella porta a mani vuote ma con la farina, quella speciale per fare il Pane di Giulio e non solo… Ma questo sarà un altro post, io sono foodblogger per passione e non per […]

  • Pane con Capocollo DOP di Calabria, crema di cipolla e fiori di rosmarino, per l’ISIT (Istituto Salumi Italiani Tutelati). | Accantoalcamino's Blog

    […] che a questo Capocollo bastava il pane per dare il meglio di se e così ho pensato di farcire il pane di Giulio col Capocollo ormai arrivato alla fine, una crema di Cipolla Rosa della Val Cosa e i fiori di […]