Brownies con Amarena, in un sol boccone, col tocco Romantico di Francesco Massenz dalla Divina Cucina♥

Brownies finito1

Se Dante Alighieri fosse ancora qui, gli commissionerei : La Divina Cucina, senza inferno, né purgatorio, soltanto il Paradiso e gli direi di aggiungere il decimo cielo e lasciarlo scrivere a me per lasciarmi posizionare chi dico io.

Questo nella fantasia ma nella realtà, tra me e me,  io ho già disegnato il decimo cielo della Divina Cucina…

Forse è vero che sono fortunata, perchè non è facile né consueto entrare nelle cucine stellate, conoscere Chef stellati, relazionarsi con loro e, soprattutto imparare da loro, soprattutto per chi, come me, non è nessuno.

Non è consuetudine osservare l’Allegra Brigata al lavoro, forse Allegra Brigata, non suona carino ma, in questo caso credetemi, allegra brigata è perfetto.

Ovvio che i sorrisi, gli scherni, battute e goliardie, al momento del servizio o delle preparazioni, si trasformano in concentrazione, diligenza e attenzione per poi, alla fine, ritornare come prima.

Sarà che io, per tutta la mia vita lavorativa, ho cercato, oltre all’impiego anche una famiglia, credo faccia parte della mia natura, quella sbagliata, lo ammetto, di cercare il rapporto umano sempre e ovunque, senza contare che di me alle persone non poteva (può) fregardemeno e che, evidentemente l’Antipatia è nel mio DNA e chi mi sta intorno percepisce subito.

Credo sia anche per questo che per me andare ai corsi degli Amici di Godia, sembra di entrare in un sogno, fermarmi a parlare con la mamma Yvonne, bravissima, competente e bella come il sole, guardare i “Ragazzi” intenti nelle loro postazioni, ascoltare le battute del neo-papà Raffaello, scambiare quattro chiacchiere con Michela, indaffaratissima e sempre impegnata a far sì che tutto sia perfetto.

Anna e Francesco-002

Anna e Francesco.

Per non parlare di Anna, bellissima, bravissima, discreta, elegante, di quell’ eleganza naturale che non si può improvvisare, sembra quasi che Anna fosse predestinata a far parte dello staff.

Ogni volta, ai corsi, quando passa (non amo la parola serve) per l’assaggio finale, sceglie per me il più fotogenico e questo lo apprezzo molto…

Ricordo che, quando stavo preparando il post per la serata della consegna della seconda stella, ho girellato un pò nel web a cercare informazioni e sono incappata in uno di quei siti nei quali chicchessia si eleva a “giudice” e dice la sua, anche se non sa neanche di cosa, di chi e di dove stia STRaparlando…

Avevano attirato la mia attenzione gli aggettivi: asettico, freddo, impersonale e mi sono stupita.

Forse che il/la scrivente fosse abituato/a a ristoranti tipo la parolaccia di Roma? Dove la pacca sulla spalla e un bel vaffa sono “er più der mejo”?

Io credo invece che, la discrezione, l’eleganza, il minimalismo negli arredi, siano segno di educazione, rispetto, pulizia ed eleganza.

L’aggettivo freddo proprio non appartiene agli Amici di Godia, né negli arredi, né nel servizio, anzi, tra gli arredi si possono intravedere evidenti indizi di attenzione e calore umano.

Un Crocifisso, messo in un punto un pò in disparte per non “offendere” nessuno, né l’ “uno” né l’ “altro” lo trovo segno di grande coraggio e di rispetto per tutti.

Brownies e rosa-001

Ma… come sono arrivata fin qui? Ero partita con un bocconcino delizioso di Brownies con l’amarena e la julienne di petali di rosa.. ah, ecco, i petali di rosa…

petali per decorazione brownies-004

Ingredienti per una teglia rettangolare da 18x25x2:

  • 150 g. di cioccolato fondente al 62%,
  • 125 g. di burro,
  • 100 g. di zucchero di canna (se adoperate cioccolato bianco ridurre a 70 g.),
  • 100 g. di farina 00,
  • 10 g. di lievito in polvere,
  • 2 uova intere,
  • 60 g. di amarene (Francesco adopera amarene snocciolate fresche decongelate),
  • bacca di vaniglia,
  • 1 pizzico di sale
  • una rosa rubata in un giardino incantato.

Brownies coppati1-002

Come fare:

preriscaldare il forno a 170°C., Francesco consiglia di iniziare con 20°C. maggiori alla temperatura indicata per la ricetta che, sarà abbassata appena inserita la teglia.

Sciogliere il cioccolato ed il burro a bagno maria, aggiungere lo zucchero e l’interno di una bacca di vaniglia o lo zucchero vanigliato ottenuto, seguendo il consiglio di Francesco,  utilizzando una bacca di vaniglia, anche usata, messa nel barattolo con lo zucchero semolato… GIAMMAI LA VANILLINA!!!

Unire le uova intere, mescolare ed aggiungere la farina setacciata con il lievito, amalgamare.

Volendo si possono unire le amarene nell’impasto, in questo caso, essendo un finger sweet food, si metterà l’amarena, assieme alla julienne di petali di rosa, alla fine, come decorazione.

Francesco decora i browniews con le rose-002

Versare il composto nella teglia e procedere alla cottura (sempre valida ed affidabile la prova stecchino) per 15/20 minuti.

Estrarre la teglia, farla raffreddare e porzionare col coppapasta scelto, decorare con i petali di rosa (biologici) tagliati a julienne e un amarena, decongelata.

Vi avevo segnalato l’imminente arrivo del libro di Emanuele Scarello sui fritti? Ecco, è arrivato e, se amate la cucina, quella vera, quella che vi insegna davvero a cucinare e divertirvi, trovate il banner sulla barra a dx.

Non troverete soltanto un elenco di ricette ma una ricetta per ogni tecnica ed ogni grasso, troverete il come ed il perchè; è il libro per chi, come me, non ha bisogno di quantità ma di qualità, è il regalo perfetto per voi e per quelli che, come voi, amano la cucina di qualità.

Sfogliando questo libro, rimarrete ammaliate/i non solo dalle foto straordinarie di Ennio Calice un fotografo che sento anche un pò fradel per le sue origini Triestine, ma anche dalle ambientazioni, dette anche food styling, curate dallo stesso Emanuele che, con un nonnulla crea set irresistibili.

arcobaleno1-001

Vi lascio con l’arcobaleno, la meraviglia che la natura ci regala dopo un temporale.

About these ads

19 responses to “Brownies con Amarena, in un sol boccone, col tocco Romantico di Francesco Massenz dalla Divina Cucina♥

  • popof1955

    E vabbene, i petali di rosa sono ottimi da mangiare, specie quelli carnosi.
    Ricordo un ragazzino autistico che prima ti mostrava una rosa con un sorriso e poi la mangiava e una suora che pretendeva che la sputasse. Ne ho voluto provare il sapore: buono. Che finissero in una ricetta è un riscatto postumo ;)

    • accantoalcamino

      @popof1955, che belli i “riscatti postumi”, hanno un sapore speciale, intenso. Io non amo le suore (che il Signore mi perdoni) sono specialiste nell’impedire la felicità e tarpare le ali della fantasia dei bambini… i miei 3 anni di orfanotrofio docent… e se docent.. mannaggia :-(

  • Giulio Grotto

    MMMM…. che voglia di prenderne uno…. brava!!!! E’ sempre un piacere di gola e di cuore seguirti…

  • londarmonica

    Che bello passare sul tuo blog, leggere gli articoli che scrivi, pece
    Ire la gioia che tu emani e non ultimo far venir l’acquolina in bocca per la ricetta presentata. Grazie di cuore, è una gioia leggerti!

    • accantoalcamino

      @londarmonica, grazie, detto da te che riesci a coinvolgere tutti nelle tue scritture e condivisioni di emozioni. Saper emozionare è una grande dote e sono felice di possederla, mi aiuta a vivere bene. Un bacio.

  • edvige

    Favoloso tutto e l’arcobaleno è stupendo un abbraccio ciaooo.

  • Rosetta

    Sei entrata in un mondo meraviglioso e te lo meriti … in confronto, sono un bisonkid ^_____^ cucino solo per la famiglia ma senza fronzoli, ma tu sai trasformare tutto in una favola gustosa, parli delle persone che ti stanno accanto con una gioia particolare e i tuoi post scorrono senza accorgersi del tempo che passa …
    e del latte che tracima ^_______^ sto preparando per cena riso e latte e così la panna più buona se n’è andata, ma va bene così … mi sono persa per un piccolo dono di vita.
    Ciao Libera, una busciada e un strucon furlan.
    Mandi

  • tavolopen

    Reblogged this on TavolOpen and commented:
    Gran Bella Ricetta! Ottimi!!! Li vorremmo assaggiare!

  • Tiziana

    Certo è che l’aggettivo freddo non appartiene neanche a te.Ogni giorno entrando nel tuo blog si può assaporare tanta competenza,dolcezza,tutto condito con una buona dose di allegria.
    Ciao Libera.

  • popof1955

    Su api su tiglio non ci sono attivi i commenti: ma una porta per entrare l’ho trovata )

  • edvige

    Tesoro non so perchè ma sul post successivo a questo non riesco a commentare manca questo spazio forse è il mio che non legge…..volevo dirti che ti capisco sei troppo sensibile a me la vita di piccola mi ha resa insensibile a questo tipo di cose ed atteggiamenti. Vai avanti per la tua strada sei solo tu la persona importante il resto è forse…companatico ma non sempre. Io ricevo richieste di fare questo o quello ma e rifiuto voglio essere padrona assoluta in casa mia. Il Tiglio mi ricordo il profumo del tè di tiglio ora non si trova quasi più. Se ti fa piacere falla la ricetta che ti frega il resto…semprechè tu ne abbia voglia.
    Io sono su FB ma non è che lo freguenti l’ho fatto per figlia e nipote il resto è relativo.
    Scusa se scriv qui perdonami.
    Buona serata mia cara un abbraccio.

  • paola

    Ciao Libera,non so se leggerai i commento,ma la scuola mi ha tenuta impegnata(anche a causa mia)per cui quando ho finito per un pò di giorni ho detto stop al computer,Ma non si può,perdi pezzi interessanti come quello di oggi. Continua così io penso che sia portata per il contatto umano,senz’altro ciò che hai passato da piccola lascia un segno, ma avverto in te tanta emozione, che sai trasmettere in questo bellisiimo blog con ricette originali o rivisitate.Non cambiare Libera vai bene così! Un abraccio Paola

    • accantoalcamino

      @paola, ecomi qui, no, non sono portata per i contatti, anzi si, per un pò, dopo subentra il forte desiderio di fuggire… e fuggo ;-) Io lo so che molte persone che mi leggono mi sonovicine e, ti dirò, questo mi basta e, non è poco :-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...