Avent e Nadâl, Tradizions Furlanis (Avvento e Natale, Tradizioni Friulane).

corona dell'avvento di Rosetta

Foto di Rosetta.

Dicembar al è il mês dal Nadâl; Dai paÎs dal nord e plui o mancul pandût secont une conotazion moderne, al è il calendari dal Avent, che al segne il timp che al mancje ae nassite dal Gjesù Bambin.

In ciertis comunitâts, si fâs la corone dal Avent, le fasin i fruts in cjase cul jutori dai gjenitôrs e a doprin fÎl di fier par tignî adun e dâ le forme, la brene e lis pomulis rossis, lis pignis e altris decorazions.

Catri cjandelutis impiadis une par domenie a segnalin il svicinâsi dal Nadal. Une grande e en metude in glesie al puest des cjandelis dal altâr.

Sot di Nadâl tes cjasis nol mancje il peç, sfodrât di lusutis coloradis. La divignince di cheste tradizion e puarte ae Gjermanie, e ancjemò prime al Egjit (par vie deforme piramidâl).

Sot dal arbul, dispès, si fas il presepi. Ancje il peç al è stât tramundât a simbul dal cristianisim: al è furnît di lûs, come Gjesù al è lûs dal mont.

In passât une vore comun, e cumò presint massime in chês fameis che a tegnin un cjamin, e je la usance di impiâ un çoc, che al à di ardi vie pe gnot di Nadâl, gnot di spiete e di vilie.

Ancje chest al è un simbul, impuartât di une tradizion pagane. In chest câs, il fûc dal çoc che al bruse al sta a indicâ l’amôr dal Bambin a pene nassût e impiât di Diu su la tiere.

E che, come une flame, al scjaldarà il cûr di ogni om e di ogni famee; in cjase, si picje visc e rafacon, che a son plantis simpri verdis, segn di vite eterne.

Buine usance par un bon principi; spinis e samencis dal rafacon a àn un lôr simbolism: lis primis a ricuardin la corone puartade dal Crist, lis secondis, lis gotis di sanc, sacrifici de sô vite a pro de savece de umanitât. (Oscar Puntel)

corona dell'avvento di Rosetta1

Foto di Rosetta

Dicembre è il mese del Natale; nei paesi del nord e più o meno dappertutto secondo una connotazione moderna, è il calendario dell’Avvento a segnare il tempo che manca alla nascita di gesù bambino.

In alcune comunità si fa la corona dell’Avvento, la fanno a casa i bambini con l’aiuto dei genitori e adoperano fil di ferro per tenerla assieme e darle forma, la neve, le bacche rosse, le pigne ed altre decorazioni.

Quattro candele accese una ogni domenica indicano l’avvicinarsi del Natale; una grande viene messa in chiesa sull’altare.

Sotto Natale nelle case non manca l’abete, addobbato con luci colorate; questa tradizione parte dalla Germania ed ancora prima dall’ Egitto (per la forma piramidale).

Spesso, sotto l’albero, si fa il presepe. Anche l’Abete è stato tramandato a simbolo del cristianesimo, è illuminato, come Gesù è la luce del mondo.

In passato, molto comune ed ora presente nelle poche famiglie che possiedono un camino, c’è l’usanza di accendere un ciocco di legno da ardere durante la notte di Natale, notte di vigilia e di attesa.

Anche questo è un simpolo importato da una tradizione pagana; in questo caso, il fuoco del ceppo che brucia sta ad indicare l’amore del Bambino appena nato e mandato da Dio sulla terra.

Come ogni fiamma, riscalderà il cuore di ogni uomo e di ogni famiglia; in casa si appendono il vischio e l’agrifoglio, che sono piante sempre verdi, segno di vita eterna.

Buona usanza per un buon inizio; le spine e le bacche dell’agrifoglio hanno un loro simbolismo: le prime ricordano la corona portata da Cristo, le seconde, le gocce di sangue, sacrificio della sua vita per salvare l’umanità.

Buona domenica a tutti.

Ecco, la traduzione l’ho fatta io, triestina pattocca quindi, Rosetta, chiedi a orso tuo di correggermi, se può ;-)

About these ads

23 responses to “Avent e Nadâl, Tradizions Furlanis (Avvento e Natale, Tradizioni Friulane).

  • edvige

    Comunque sia nata, qualsiasi sia il vero significato (ovviamente lo conosco) la corona rappresenta per me l’infanzia. L’ho sempre vista e goduta con candele rosa e viola e bianche oppure poi anche rosse dipendeva da cosa quella volta si trovava sempre per problemi di soldi. Veniva fatta a mano dopo aver raccolto rami di abete o pino che venivano buttati via e c’era un signore anziano di origine tedesca che le faceva meravigliose. Per me rappresenta veramente il Natale.
    Buon Natale carissima Libera a te a Ello ed alla tua splendida micia-. Scivola felicemente dal vecchio al Nuovo 2014 che tiporti salute ed esaudisca i tuoi desideri. Un abbraccio ma ci sentiamo ancora ciaooo. Edvige

    • accantoalcamino

      @edvige, molti lo conoscono il significato, ma non tutti eppoi, un pò di ripasso non guasta, chissà che alla fine ci si renda conto del valore delle “piccole cose”. Un bacio Edvige.

  • ili6

    E sono tradizioni che si trovano ovunque, pur con qualche variazione, ma tutte cariche di significato. Beh, viviamole anche noi, nella semplicità dei momenti e nel calore delle nostre case.
    Auguri, Libera, a te, a Ello, a Perla e a tutte le persone che hai nel cuore.
    Con amicizia e stima,
    Buon Natale :-)
    marirò

    • accantoalcamino

      @ili6, in fondo il detto: tutto il mondo è paese è perfetto ed indica che ogni uomo, ovunque sia ed ovunque viva ha sempre e comunque lo stesso desiderio, quello di essere amato e di amare, strano che non tutti recepiscano il messaggio. Un bacio con amicizia e stima anche il mio.
      Perla è sulle mie ginocchia, procurandomi non pochi problemi nello scrivere ma l’amore va avanti nonostante le difficoltà :-D

  • mamyros

    Brava Libera, le tradizioni sono così belle che è meglio tramandarle.
    Qui in montagna il cjoc era proprio tradizionale, Le candele ho cominciato io ad accenderle durante le domeniche di avvento …
    Bello, sono allegre e quando la gente passa chiede il perchè. In genere ne hanno sentito parlare ma nessuno le ha mai accese.
    Buone Feste Angelo mio, che il Natale e il nuovo anno ti portino tutte le cose che più ti piacciono.
    Un abbraccione a te e a Ello, una strofinatina sul nasino di Perla.
    Mandi

  • Fabiana-fabipasticcio

    la corona dell’Avvento l’ho recuperata come tradizione dopo un viaggio in Danimarca. La cosa che ho adorato è che il loro calendario dell’Avvento è una candela, che può essere decorata in ogni modo ma anche no, e ogni giorno viene accesa e si consuma fino ad arrivare al giorno di Natale, quando tutto brilla di luce. Le candele accese per me hanno un significato meraviglioso. Grazie Libera per questo post pieno di significati <3 Gli auguri ce li facciamo quando sarà il momento <3

    • accantoalcamino

      @Fabiana-fabipasticcio, io ti ringrazio per essermi rimasta accanto, silenziosamente o menoper tutto quest’anno, per me difficile ma, come succede spesso, dalle difficoltà nasce la nuova vita. Mi chiamo Libera e cosa c’è di più bello ed incentivante della libertà? Un bacio con schiocco.

  • ombradiunsorriso

    la corona dell’Avvento è una tradizione anche qui in Alto Adige, anzi, ne ho scritto un post tempo fa :-).
    Sono quelle tradizioni che “riscaldano” letteralmente sia il cuore che la casa, e vederle consumarsi, una settimana alla volta, danno il senso del passare del tempo e dell’approssimarsi del ran giorno.
    Un caro abbraccio, Libera, anzi, un bacione con i migliori auguri
    Loredana

    • accantoalcamino

      @ombradiunsorriso, beh, in Alto Adige, come in Carnia, le tradizioni resistono al logorio della modernità, vengo a leggere per alimentare la mia cultura come sempre, d’altronde. Ricambio gli auguri, di cuore.

  • Rossella

    Nel tuo camino non mancherà certamente un ciocco da ardere la notte di Natale ! ti abbraccio Libera, grazie della tua presenza affettuosa, e tantissimi auguri di Buon Natale !!!

  • Tiziana

    Tanti auguri Libera,per un Natale e un nuovo anno carichi di salute e serenità.

  • melodiestonate

    sono passata per lasciarti i miei più sinceri auguri di buone feste…….Sara

  • paola

    Cara Libera riconfermo gli auguri lasciati su pinterest:Auguri sinceri a te ed Ello per un Natale sereno e ricco di Speranza. Che l’anno nuovo ci indichi la LUCE(come ha detto Papa Francesco)per affrontare al meglio tutte le situazioni che ci capiteranno(speriamo buone). Un abbraccio sincero, una dolce carezza a Perla Paola

    • accantoalcamino

      @paola, grazie, sei un’amica cara e spero davvero di incontrarti un giorno, tu non hai un blog ed almeno questo mi garantisce un’amicizia sincera senza opportunismo, ma col 2014 cambierà musica accantoalcamino :-(

  • cucinaincontroluce

    Urca miseria…ma il mio commento dov’è finito???

  • accantoalcamino

    @cucinaincontroluce, come ti ho scritto nell’ultimo, non lo so, è successo anche ad altre.

  • nives1950

    Quanti dolci ricordi..
    Raccontati in lingua dialettale sono ancor più suggestivi!
    AUGURI carissima! Ti abbraccio con affetto!

    Nives

  • accantoalcamino

    @
    Disabilito i commenti per il solito spam :-(

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: