Felicità è un Cesto di Agrumi ♣Mini Plum Cake al Limone♣

Perla limoni-001

Il 28 giugno 2012 “l’Assemblea generale delle Nazioni Unite, consapevole che la ricerca della felicità è un scopo fondamentale dell’umanità,  riconoscendo inoltre di un approccio più inclusivo, equo ed equilibrato alla crescita economica che promuova lo sviluppo sostenibile, l’eradicazione della povertà, la felicità e il benessere di tutte le persone, decide di proclamare il 20 marzo la Giornata Internazionale della Felicità, invita tutti gli stati membri, le organizzazioni del sistema delle Nazioni Unite, e altri organismi internazionali e regionali, così come la società civile, incluse le organizzazioni non governative e i singoli individui, a celebrare la ricorrenza della Giornata Internazionale della Felicità in maniera appropriata, anche attraverso attività educative di crescita della consapevolezza pubblica (fonte Wikipedia).

Ecco qua, dopo la festa delle donne, la festa di San Patrizio, festa che, insieme ad halloween, centra con l’Italia come un albero di fichi in una piscina (n.d.r.), la festa del papà di ieri, siamo ancora in festa, oggi tutti felici, mi raccomando, anche se siete malati, senza lavoro, senza affetti, senza speranza.

La felicità è una faccenda complicata, dipende da molte variabili soggettive e, per rispetto verso chi ha meno motivi di me di felicità, mi limiterò a parlare di quella che è per me la felicità, quella che ho sempre cercato e che trovo ogni giorno nelle piccole cose.

Lucy

Io associo la mia felicità alla libertà ed alla solitudine, non riesco ad immaginarmi felice senza queste due situazioni che insieme mi danno anche serenità.

Se non si è felici con se stessi non si è felici nemmeno con gli altri, dicono, ecco il punto: io sono felice con me stessa ma non con gli altri, è così strano? Non mi sembra una cosa tanto terribile.

Spesso mi scrivete che sono malinconica, è vero, lo sono, ma non è tristezza, è soltanto nostalgia: ho nostalgia di quel mondo in bianco e nero ancora tutto da colorare che è stata la mia infanzia.

Non ho avuto né modo né tempo per colorarlo, all’inizio non è dipeso da me ed ora è troppo tardi, posso solo dare qualche pennellata qua e là rendendo la mia vita il quadro astratto che solo io riesco ad interpretare.

La felicità è un attitudine, un talento che non tutti possiedono; conosco persone che pur avendo più ragioni per essere felici non lo sono, sono quelle che vedono il bicchiere mezzo vuoto, la felicità è legata all’ottimismo, un pessimista avrà più difficoltà ad essere felice.

Linus-biblioteca_bordo

Per quanto riguarda me, sarò completamente felice quando mi sarò scrollata di dosso la mia sudditanza verso gli altri, quando dipenderà soltanto da me e dai miei pensieri.

Sto lavorando a questo, chiamiamolo Progetto, da qualche settimana e sento che in me sta avvenendo una trasformazione, una metamorfosi, forse sarà l’imminente arrivo della primavera?

Ma di questo vi racconterò domani ora, tutto questo parlare mi ha messo un gran appetito, ho voglia, come dire, di qualcosa di buono, per esempio un mini plum cake al limone e semi di papavero con un morbido cuore di curd “light”, come lo chiamava la mia adorata Maria.

Rispetto alla sua ricetta, in questo caso ho adoperato solo limoni ma ho fatto anche la sua versione: in tutti due curd ho lasciato le scorze  (ho acquistato la grattugia microplane, con quello che è costata non posso mica buttarle ;-) ), NON ho adoperato il burro ma, soltanto in quello al limone ho messo un filo d’olio extravergine di oliva delicato.

limone e curd light Maria-001

Curd leggero di Maria, versione al limone (per la ricetta cliccare QUI).

I limoni arrivano dalla Calabria, sono quelli di Max, biologici che più biologici non si può, c’è anche il burro buono, quello dei Buchteln; li ho presentati avvolgendoli con il nastro regalo degli Amici di Godia, in questo post, c’è già qualche spunto per la mia felicità.

La ricetta è ispirata da Pinterest, luogo di perdizione culinaria e non solo, purtroppo spesso le ricette straniere contemplano le “cups” ed io, pur avendo a disposizione fidate tabelle di conversione cup/grammi, ho ancora grosse difficoltà di adattamento.

Questa blogger mi è venuta incontro, la sua ricetta ha anche le indicazioni in grammi e, per di più, demolisce la regola che il composto per i muffins debba essere diviso in ingredienti secchi e liquidi ed uniti alla fine mescolandolo poco: in questa ricetta lei mette tutto assieme (io ho seguito il mio metodo sequenziale) e via.

mini plum cake limone-001

Oggi non vi farò ridere con traduzioni improbabili, sarò seria:

Ingredienti per 12 muffin (ricetta originale) o 8 mini plum cake, o 1 plum cake:

  • 125 g. di burro morbido,
  • 6 cucchiaini di scorza di agrumi finemente grattugiata: limone, lime e arancio (io solo limone),
  • 150 g. di zucchero semolato (io 100),
  • 2 uova,
  • 300 g. di farina auto lievitante (io ho adoperato quella per non fare tanti calcoli),
  • 125 ml. di latte (avevo solo quello senza lattosio),
  • 2 cucchiai di semi di papavero (io quelli macinati),
  • 1 pizzico di sale (aggiunta personale).

Per la farcitura:

  • curd di Maria.

mini plum cake da infornare1-001

Come ho fatto:

preriscaldare il forno a 200 ° C.

Con le fruste, nel robot da cucina, sbattere il burro con lo zucchero e la scorza di limone grattugiata finemente; unire, una alla volta, le uova, aggiungere il latte e, alla fine, sempre poca alla volta, la farina.

Aumentare la velocità (media) e sbattere finché il composto sarà chiaro, incorporare i semi di papavero.

Dividete il composto a seconda di ciò che volete fare, consiglio. l’impasto lievita molto, i miei mini plum cake hanno strasbordato molto, l’unico “presentabile” quello della foto, va detto ;-)

Io, prima della cottura, ho farcito i mini plum cake con il curd di Maria, adoperando una siringa.

Infornare e cuocere per circa 20 minuti (io un pò di più, essendo più grandi), valida la prova stecchino; far intiepidire e sformare, se vi va potete anche glassarli con una glassa al limone.

mini plum cake al limone-001

P.S.: le categorie Senza glutine e senza lattosio valgono soltanto per il curd.

Mi raccomando siate felici, a domani

About these ads

53 responses to “Felicità è un Cesto di Agrumi ♣Mini Plum Cake al Limone♣

  • semprecarla

    La felicità, nel vedere questa foto, ha un mondo di peli bianchi e un musetto dolce….

    • accantoalcamino

      @semprecarla, beh, Perla è la mia felicità ed io la sua, ci amiamo così tanto…

      • semprecarla

        Perla è stupenda e nei suoi occhi si legge il mondo di amore che vi lega. Amo i gatti, le loro fusa, le vibrisse che esprimono curiosità, i miagolii di rimprovero o dolcezza. Ti abbraccio. Carla

        • accantoalcamino

          @semprecarla, a chi lo dici, ho sempre avuto una perfetta intesa con loro: amore e dolore quando non ho potuto aiutarli… Io, “giurassica”, festeggio oggi l’arrivo della primavera, per me è stato sempre il 21 marzo e lo rimmarrà per sempre ;-) Un bel fine setimana a te.

  • Lilli nel paese delle stoviglie

    Amo il plumcake, è il mio dolce preferito, e amo parecchio anche i limoni per cui non posso che apprezzare parecchio questa ricetta. Vero la felicità è cosa complicata, c’è chi ha tutto (ma chi è che decide cosa comporta felicità e cosa no?) e non lo è, c’è chi ha poco, vive condizioni difficili, ecc…eppure si sente felice! A volte credo sia un attimo, un momento breve che va vissuto a pieno, penso a una giornata di sole all’aperto accerchiata dalle persone che amo a chiacchierare serena e mangiare cose buone, per me questa è la felicità! buona giornata

    • accantoalcamino

      @Lilli nel paese delle stoviglie, è vero, chi decide? Solo noi stessi sappiamo cosa ci rende felici: un attimo che assieme ad altri attimi rende la nostra vita speciale. Mi hai dato un’idea, esco a fare una passeggiata ;-) Buona giornata.

  • Alem

    Punto questa ricetta da un po’ :D
    la provo questo weekend :d

  • edvige

    Scrivi sempre con il cuore in mano e le tue immagini sono anch’esse dettate dal cuore. Buona la ricetta ma sai non è nelle mie corde un bacione a te ed una carezza alla pelosa bianca :) ciaooo buona giornata

  • mamyros

    Eheee, sono talmente felice che mi ven di ridi !
    Dai, ci vediamo prima di Pasqua ???, questo we ho qui il mio bimbo, ma dopo ci potremo vedere se non c’è freddo ^________^
    Con il freddo sono diventata una lumaca chiusa nel guscio.
    Un bacione amica mia.
    Mandi

  • mamyros

    Guarda che quel micio è molto migliore del dolcetto che hai fatto con tanto amore.
    Bacionissimi
    Mandi

  • Harielle

    La voglio provare!!!!! E Perla vicino ai limoni è irresistibile…. un bacio

    • accantoalcamino

      @Harielle, sono talmente facili da fare che li ho rifatti già altre 2 volte una in versione plum cake aumentando la cottura riducendo la temperatira a 180 °C. dopo 10 minuti e ieri, per la mia vicina ho fatto dei mini muffins riducendo la cottura a 15 minuti. Prova, puoi anche cambiare agrume. Un bacio e buona primavera (lo so che era ieri ma io sono affezionata al 21 :-D )

  • Monique

    Sono assolutamente da provare, mi sembra di sentire il profumo del limone!
    Riguardo la felicità, anche io la vedo insieme alla libertà, credo non sia raggiungibile senza andare d’accordo con se stessi ed è una lente con cui guardare la realtà quotidiana.
    Secondo i Peanuts la felicità è un cucciolo caldo…proprio come la dolce Perla nella foto all’inizio della ricetta! :-)

    • accantoalcamino

      @Monique, è vero, la casa si inonda di profumo, l’armadio dove li riponi, appena lo apri, svela cosa contiene, ne assaggi uno e i senti improvvisamente felice :-) Ricordo il cucciolo caldo, i Peanuts sono stati la mia lettura nell’infanzia e anche dopo (abbinati a Maupassant ;-) ) Perla ti manda un fusino, buon fine settimana :-)

  • aaassaporandoincucina

    Ciao, che bel post!..come sempre!…non sapevo che oggi ci si ricordasse della felicità..ahhhh…leggendoti mi sono ricordata d’avere in dispensa la marmellata di limoni fatta tempo fa e l’ho inaugurata…e ancora..che oggi è Primavera!!!!!la stagione da me preferita..e d’altronde ci sono nata..buona serata a te

    • accantoalcamino

      @assaporandoincucina, grazie, del giorno della felicità l’ho sentito per caso su radio Montecarlo giorni prima, peccato che non ero al corrente che quest’anno e per i prossimi ancora, la primavera inizierà il 20, sennò dedicavo il post a lei che è sempre stata per me fonte di energia e di felicità. Grazie per avermi citata nel post, ho visto appena ieri sera tardi, ora arrivo a gustarmi un dolcetto. Bacio e buon fine settimana.

  • Terry

    Ammmore! …mi vuoi bene lo stesso anche se pianto i fichi in piscina a san patrizio! ;)))
    Lo sai che ti capisco… Ogni tanto anche a me manca la mia solitudine!… E lo sai che sono un’ottimista… Ma se si sta proprio bene con noi stesse mica dobbiamo farcene una colpa!
    Cmq sti dolcetti mi piacciono un sacco… Voglio provare anche il curd light! :) ma dove hai trovato quei meravigliosi stampi in carta! Packaging (senti come ti parlo in fighese) … Favoloso ;))))
    Baseti

    • accantoalcamino

      @Terry, sai che mentre scrivevo ho pensato ai tuoi cup cakes :-D ? Tu non fai testo, parli perfettamente l’inglese e leggi i libri di cucina della cucina internazionale, hai vissuto in Inghilterra, sai mandare email col telefonino e scarichi le applicazioni. Il discorso vale per me che vivo, come dico sempre, ai margini del web, in mezzo ai campi ed ho ancora il telefonino con i tasti :-D
      Packaging mi piace, adoro il “fighese”, imparerò qualche parola per quando debutterò in società :-P
      Tu che sai come si compera on line, prendili su Amazon, costano meno che dove li ho presi io. Comunque li puoi adoperare più di una volta perchè non rimane traccia dopo sformati i dolcini. Baseto bel e fammi sapere per “the next week” .. hai visto che spikko inglisc anch’io? :-D Oggi mi sento terribilmente felice. Ti racconto una cosa che ti farà ridere: ieri sera, dopo cena mi sono messa a sparecchiare e rimettendo in frigorifero le cose mi trovo davanti a una scatola di profumo, lo stesso che avevamo trovato dentro l’Espresso, sai che mettono la carta imbevuta come campione, beh, gli è piaciuto così tanto che si è trascritto il nome e me l’ha ordinato. Tu che mi conosci sai lo stupore vero? Mi sa che facevo meglio a mandarti una email :-D

  • Fabiana-fabipasticcio

    Avrei di cose da dire sul discorso felicità, ma intanto le devo far sedimentare e credo che siano cose da condividere non nella platea di uno spazio ampio, ma tra diretti interessati..scusami per questo ritorno alla privacy.
    Una cosa mi sento di dirla, complici le mie vicissitudini personali, quando ho cominciato a sorridere a me stessa, ho cominciato a sorridere al mondo e soprattutto ho cominciato a sorridere alle persone che per me avevano sempre un piatto di meschinità. Credo che sia questo il significato profondo di porre l’altra guancia.
    Per i plumcake, ti invidio quei meravigliosi stampini. Il curd lo devo rifare, vedrò se lo spacciatore di verdure ha dei bei limoni bio. Io ci preferisco l’olio di riso dentro, però. Sono gusti, eh :-D
    Per la micia, che dirti? è sempre più meravigliosa! ormai sono una gattofila a tutti gli effetti e questo grazie alla mia Betty, tesoro di casa <3
    Abbracci e sorrisi carissima :-D

    • accantoalcamino

      @Fabiana-Fabipasticcio, anch’io dovrei far sedimentare molte cose prima di scrivere o di commentare in altri blog (infatti “esco” poco di casa ;-) ). Io non riesco a sorridere a chi mi offre o mi ha offerto gratuitamente piatti di meschinità che poi ho pagato a caro prezzo e che mi hano lasciato la bocca amara, beh, sedimento va… L’olio di riso non l’ho mai cercato, forse al Natura sì? Devo lasciati, la mia Perla, con una vocina incantevole mi sta facendo intendere he ha appetito. Anche ello sta diventando gattofilo, si cambia, eh se si cambia, meglio così. Buon fine settimana.

  • Emanuela

    Ciao Libera! E’ tutto molto bello e dolce (e si, anche un po’ nostalgico) in questo post! Le tue parole, la tua sincerità, il tuo ricordo di Maria…
    Io sono molto riserveta in fatto di sentimenti, difficilmente riesco a raccontare di me e ti invidio (in senso buono) la capacità di raccontarti a cuore aperto!
    I dolcetti sono davvero deliziosi!
    Un abbraccio a te e una carezza a Perla!
    Buon fine settimana!

  • accantoalcamino

    @Emanuela, e tu fai bene ad essere riservata, io racconto di me qui più per me che per gli altri, forse perchè il mio voler stare sola mi offre poche possibilità per confidarmi e “dal vivo” preferisco parlare di cose liete e non ammorbare l’aria con i miei problemi. E’ un raccontarmi a me stessa, mi piace rileggermi dopo un pò e scoprire che quello che ho scritto non mi piace più, non è più così o che mi piace molto. Il mio blog, e te ne sarai accorta sta diventando il mio soliloquio accantoalcamino. Vorrei tornare indietro a quel 22 febbraio dell’anno scorso e prendere quell’aereo (sai di cosa parlo) ma non è stato così e da quel giorno, come mi ha scritto una blogger “si è rotto qualcosa”, ho passato un anno difficile ma ora sto rinascendo, mi sto innamorando di me, era ora. Un bacio grande e grazie per essere accanto a me. Passa un bel fine settimana, qui prevedono pioggia, mi scoccia ma è meglio così, i prati e le campagne, ho notato, anelano ad un pò d’acqua.

  • popof1955

    La felicità cara Libera è domani e domani sarà il giorno dopo così come per ieri era oggi, ovvero tutto il nostro vivere è nella prospettiva futura, l’oggi è un trampolino.

  • ombradiunsorriso

    Felicità è apprezzare le piccole cose che ci circondano…
    Un caro abbraccio
    Loredana

  • Nuccio

    Felicità sempre, con il sole dentro…Un abbraccio e buona Domenica. Kiss.

  • Jo

    Questi cake sembrano buonissimi!! Io non ho le formine per mini plumcake, proverò a fare dei muffin. Saluti a Perla dalla mia Ariel :)

    • accantoalcamino

      @Jo, quelle formine le avevo da tempo, ho colto l’occasione per inaugurarle ma la ricetta originale, come avrai visto, contempla stampini da muffins. Perla ricambia con fusa sonore. Buona settimana.

  • sweetmilla123

    Ciao e ben trovata! Per mancanza di tempo torno solo ora sul tuo blog…cosa mi ero persa! Mi piace la ricetta che proponi (sempre di altissimo livello e con gli ingredienti migliori!) ed ho apprezzato particolarmente le parole introduttive a questo articolo: concordo pienamente che la felicità sia “un’attitudine, un talento che non tutti possiedono”; molte delle tue parole le sento mie e rivedo anche aspetti del mio carattere: anche io associo la mia felicità alla libertà e alla solitudine e non sto a puntualizzare su altre frasi che condivido e riflettono la mia persona…! Ti auguro che il tuo Progetto e la tua “metamorfosi” ti portino tante cose buone nella tua vita…e mentre aspetto di ricevere tue buone notizie mi godo le tue splendide ricette! Buona giornata. Laura

    • accantoalcamino

      @sweetmilla123, non c’è problema, anch’io rispondo tardi e giro poco, sono periodi più o meno impegati con altre priorità. Grazie per l’augurio, il mio progetto di felicità procede. La vela aveva solo bisogno della prima raffica forte, ora la barca sta andando avanti da sola. Bacione e buona settimana, col cuore.

      • sweetmilla123

        Mi raccomando, fammi sapere come procede il tuo progetto di felicita…potresti essere di grande ispirazione per me affinché anch’ io spieghi la mia vela. Bacione e buona settimana anche a te. Laura

  • zonzolando

    L’importante è prima fare felici se stessi e poi gli altri. Se la tua felicità sta nelle due cose, beh che problema c’è? Il mondo è bello perché è vario… e anche perché ci sono delle SuperLibera in giro! … soprattutto quelle che preparano ste delizie assurde hehehhehe Bacioni cara, voglio leggere il seguito adesso :-)

    • accantoalcamino

      @zonzolina bella :-D proprio così, io sono felice Libera e sola ed anche con qualche zonzolina come te che ogni tanto mi gironzoli attorno. Apena ritorna il sole riprendo il discorso ;-) Bacio con schiocco.

  • nives1950

    Qualcuno ha detto: “Soltanto chi lascia il labirinto può essere felice, ma soltanto chi è felice può uscirne.” Quindi occorre essere felici, ancora quando si è nel labirinto. Occorre “giocare d’anticipo” con gli stati d’animo e i punti di vista. Si dice ancora che gli esseri umani non soffrono per quello che gli capitano, ma per l’interpretazione, o la lettura che gli abbiamo dato. I saggi ci invitano a cambiare noi stessi, perché il vero nemico è dentro di noi. Dicono ancora i saggi, che occorre avere fiducia in noi stessi, perché come portiamo l’origine dei problemi, così possediamo anche la loro soluzione!
    Il grande Napoleone ha lasciato detto: “Tutto ciò che la mente può concepire può essere realizzato.”
    Io sto provando… impegnandomi in una specie di “palestra”!
    Tu…cara Libera, in cucina…sembri addirittura magica…!!!
    Un bacio
    Nives

    • accantoalcamino

      @nives 1950, hai ragione, BISOGNA essere felici, non c’è scampo ed io mi sto impegnando per esserlo costantemente, solo così posso garantirmi l’eneria per affrontare il futuro e le inevitabili avversità. Allora buon viaggio a noi 2, un bel viaggio che ci farà raggiungere la meta. Buona settimana dolce amica mia.

  • paola

    FELICITA’ è una parola che in questi giorni non conosco più….Sempre invitanti le tue ricette.Un abbraccio e goditi la felicità.Paola

  • Luca

    Ciao

    Appena sfornato il dolce seguendo la tua ricetta!!!
    ho fatto anche il curd di limone ma ha fatto i grumi e nel passarlo in un colino di alluminio mi si è tutto ossidato prendendo un colore verde e un saporaccio metallico…mea culpa

    vi farò sapere come è venuto dopo cena….

    • accantoalcamino

      @Luca, ciao, mi dispiace, io non l’ho passato perchè non aveva grumi ed avevo lasciato le scorze grattugiate, forse dovevi sciogliere prima la maizena in poco succo e poi portare il tutto ad ebbollizione. Per quanto riguarda il colino in alluminio è inevitabile che si sia ossidato il tutto, l’alluminio non va d’accordo con sostanze acide. La prossima volta una bella frusta, un filo d'”olio di gomito” e vedrai che i grumi spariranno. Comunque io l’ho rifatto e qui va a ruba, se mi fai un fischio ti omaggio di un vasetto ;-) Mi auguro che almeno il sapore del dolcetto sia di tuo gradimento. Buona serata :-)

  • ili6

    Un post di cuore. In ogni senso.
    Sorriso per te, ciao :-)

  • Jo

    Ciao! Questa ricetta mi ha conquistata dalla prima volta che l’ho letta, pinnata e ripensata. Adesso mi accingerò a fare i muffin con questa versione… spero vengano bene, anche perché non sono molto abituata a usare la farina autolievitante (ma non saprei con che tipo di farina e con che dose di lievito sostituirla). Ti farò sapere. Intanto Buona Pasqua!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: