Archivi categoria: Ricette con Licoli

Confettura con corniolo, more, uva, susine: un pò di poesia sottovetro.

Mi sono spesso lamentata dello stato di abbandono di certi appezzamenti di terreno, spesso  trasformati in giungle difficilmente esplorabili ma…giorni fa ne sono stata felice perchè avendo visto il post di Cristina sulla sua confettura di corniolo e trovandomi a casa dello “zio” sono andata a vedere a che punto era il vecchio corniolo del nonno.

Consapevole che la natura non aveva aspettato me non ero molto speranzosa di trovare ancora qualche frutto ma, ma invece nel groviglio di rami, rovi e sterpi ho intravisto un giovane corniolo con ancora qualche bacca, l’ho scosso delicatamente e ne ho raccolto una manciata, ancora qualche passo verso il vecchio, ancora qualche perla rossa e via, verso gli alberi di susine che avevo intravisto poco prima.

Se avessero ripulito quel piccolo bosco probabilmente i cornioli non ci sarebbero più e nello spazio occupato dai vecchi alberi di susine ci sarebbero dei sacchi di cemento e pile di mattoni.

E qui il detto: “non xe mai un mal senza un ben” calza alla perfezione.

Sulla via del ritorno qualche mora, un piccolo grappolo d’uva, una mela, poco di tutto per fare un pò di marmellata.

La sapete fare tutte/i la marmellata vero? O ve lo devo insegnare io? Se avete il Bimby la farete in un momento, va bene anche la Macchina del Pane ma dovrete fare un pò di attenzione ed attenervi alle istruzioni.

Io solitamente metto la frutta con lo zucchero a macerare per una notte e la mattina la cuocio.

Anche questa volta ho fatto così, ho soltanto prima “disossato” previa breve cottura le bacche di corniolo e poi ho messo tutto in una terrina col fruttosio (si, fruttosio), il peso totale della frutta era c.ca 500 grammi e ne ho usato 200 grammi.

L’anno scorso avevo unito alle bacche i petali di rosa, questa volta per non far loro sentire la mancanza ho aggiunto a fine cottura 1 cucchiaio di sciroppo di rose, ho riempito 2 vasetti (sterilizzati in forno a 100°C. per 20/30 minuti).

Preferisco i vasi piccoli perchè zuccherando poco posso metterli in frigorifero e poi se decido di regalarne qualcuno li trovo più graziosi, ma mai come questi mici dello zio♥

Poesia sottovetro 2010

Sciroppo di rose