Archivi tag: Crema al burro con meringa Italiana

Il benvenuto di Heidy per Blanca.

Voi che spesso vi fermate qui accanto al camino conoscete già  Tiziana e Blanca.

Sono nonna e nipote ma non vivono vicine.

Beh, oggi Blanca arriva e Tiziana, lo so già, è agitatissima, mi sembra di vedere quella luce nei suoi occhi.

Blanca è una fan sfegatata di Heidy, saputo questo, come se avessimo un filo che ci lega maria61m ed io abbiamo avuto la stessa idea:

fare una torta dedicata a Blanca con Heidy.

Certo, ho pensato, mi sono messa in un bel guaio, vista l’esperienza dei messicani col sole a picco che scioglieva i mantelli di marzapane, cosa succederà con la torta di Heidy ?

Un breve giro di telefonate con lei ed il mio destino era segnato.

Non avendo più scampo ho seguito come una diligente scolaretta tutte e dico tutte le sue indicazioni arrivate puntualmente via mail.

Occorrente per una torta di benvenuto a Blanca:

  • la solita dose di incoscenza e la solita dose di coraggio,
  • una confezione di pan di Spagna già tagliato in tre parti (se sapete farlo fatelo voi),
  • un vaso di amarene sciroppate (io ho usato  quelle in composta senza zucchero),

Ingredienti frolla da utilizzare per i personaggi:

  • 350 g farina 00,
  • 150 g burro,
  • 100 g zucchero a velo,
  • 1 uovo,
  • 1 bustina di vanillina (vaniglia bourbon 1 punta di cucchiaino)
  • 1-2 cucchiai di acqua se necessaria x impastare (non usata).

Come fare:

preriscaldate il forno a 180° C.

mescolare la farina, lo zucchero a velo e la vaniglia e formare la fontana sulla tavola, aggiungere al centro il burro e l’uovo leggermente sbattuto.

Impastare e riporre in frigorifero minimo 1/2 ora.

Trascorso questo tempo e, dopo aver riprodotto su carta le figure scelte per la torta, stendere la frolla ad un altezza di 8 mm. c.ca.

Appoggiare sulla sfoglia le sagome e ritagliarle con una lama tagliente (ho usato un bisturi).

Infilare sul fondo degli stuzzicadenti che  permetteranno di mettere in piedi le sagome.

Infornare per c.ca 15/20 minuti.

Per la farcia:

  • 4oo g. ricotta mista,
  • 200 g. panna fresca,
  • 120 g. zucchero,
  • 2 fogli colla di pesce.

Prepariamo la farcia:

montare ricotta e zucchero, aggiungere la colla di pesce ammollata in acqua fredda, strizzata e sciolta su fuoco dolce con due cucchiai di latte ed infine la panna montata, mescolando delicatamente.

Componiamo la torta:

separare gli strati di pan di Spagna, prepararli già sul piatto di portata e far posto in frigorifero (passaggio INDISPENSABILE), bagnare gli strati di pan di Spagna con lo sciroppo delle amarene diluito con acqua (se usate quello zuccherato), farcirli con la crema, adagiare uno strato di amarene, coprire, farcire un’altra volta con amarene comprese e chiudere.

Stringere la torta con un cerchio richiudibile (quello usato per i cheesecake per intenderci) e riporre in frigorifero.

Trascorse due ore c.ca, prepariamo la crema al burro per glassare la nostra torta e prepararla ad accogliere i nostri personaggi illustri.

Seguiamo le indicazioni di Maria per una riuscita perfetta:

*Importante per le proporzioni: perchè la crema riesca bisogna rispettare le proporzioni di 2-4-8, ovvero se 2 è il peso degli albumi, va usato il doppio del loro peso di zucchero semolato ed il quadruplo del loro peso di burro.*

Ingredienti (pesati secondo la spiegazione ):

  • 54 g di albumi (circa 2),
  • 108 g di zucchero semolato,
  • 216 g di burro ammorbidito ma non sciolto,
  • un pizzico di sale,
  • vanillina (vaniglia bourbon).

Come fare la glassa:

la prima parte del lavoro va fatta a bagnomaria; versare gli albumi con il sale in una ciotola e montarli con una frusta.

Appena gli albumi sono spumosi aggiungere, sempre sul fornello, lo zucchero e continuare a montare per almeno 5 minuti, finchè la meringa sarà lucida e lo zucchero completamente sciolto.

Togliere la ciotola dal bagnomaria, aggiungere poca vanillina e continuare a montare finchè la meringa non si è raffreddata.

Aggiungere il burro con la frusta in funzione, un pezzetto alla volta, finchè la crema sarà ben montata e spumosa.

A questo punto la crema è pronta all’uso e può anche essere colorata.

Il giudizio dell’ assaggiatore: buonissima, ed ha mangiato 4 (quattro) fette: personaggi a parte è una torta da fare anche usando altra frutta, ancora grazie a Maria che mi ha fatto scoprire questa crema/ricotta.

Con questa torta partecipo all’iniziativa di Albertone