L’Epifanìa tutte le Feste porta(va) via…

befana

Immagine presa da qui

La befana vien di notte, con le scarpe tutte rotte, col capel alla romana, viva viva la befana.

Questa è l’unica filastrocca che ricordo inerente a questa festa, nel web troverete un’infinità di varianti, io ho consultato una vecchia enciclopedia di ello datata 1960 ed ho trovato queste definizioni per l’Epifania (dal greco manifestazione):

solennità religiosa della Chiesa cattolica che ricorre il 6 gennaioper ricordare la visita dei re Magi a Betlemme.

L’origine di questa festa risale al II-III secolo d.C.; di provenienza orientale, essa si generalizzò in tutto il mondo cristiano solo nel IV sec., ma nel significato storico-culturale con epifanìa si indicava alle origini, il manifestarsi di una divinità tra gli uomini mediante un qualsiasi segno, oppure per mezzo di un sogno, di una visione, ecc.

Così si riferiscono epifanìe di varie divinità del mondo greco-romano (es. Zeus a Pergamo; Artemide ed Efeso, ecc.) e tra gli ebrei l’epifanìa di Jahvè.

Nel particolare significato del greco parousia (venuta), con epifanìa si indicò anche il ritorno di una divinità dopo un periodo di assenza.

Ed ora la definizione di Befana, che è quella che mi è più familiare:

personaggio fantastico (corruzione di Epifanìa) che sotto le spoglie di una vecchietta sdentata e sorridente, la notte del 6 gennaio, premia con regali i bambini buoni, arrivando dalla cappa del camino (io aggiungo: a quelli “cattivi” portava carbone che, per non deluderli del tutto era .

L’uso del regalo per la befana è antichissimo e rappresenta probabilmente la sopravvivenza di qualche rito magico pagano associatosi con la festa cristiana dell’Epifanìa e la tradizione dei regali portati dai re Magi a Gesù.

SprinkleBakes Sprinkle Bakes Coal Candy-2

Foto presa da questo sito, nel quale troverete anche la ricetta.

Io non ho gran memoria della festa della befana, a Trieste era San Nicolò a regalare la magia a grandi e piccini, l’atmosfera della festa iniziava con la fiera, il profumo dello zucchero filato, i vari San Nicolò  all’entrata dei negozi con i quali farsi la foto ricordo (ne ho parlato poco fa, io avevo un orribile cappottino rosso già usato da non so chi).

Per la befana si aggiungevano i re Magi nel presepe, le ultime statuette conservate tutto l’anno nell'”ovatta” (cotone idrofilo) ed avvolte nel giornale, allora erano di gesso e molto delicate.

Non rammento nessuna calza, il carbone era soltanto simbolico: la befana te porterà carbòn!

La befana significava l’addio alle vacanze, il ritorno ai banchi di scuola, si preparava la cartella, si controllavano i compiti e si andava a dormire un pò malinconici.

I doni, in questi giorni ho riflettuto sui doni, da quando bazzico il web i “doni” e gli “incontri”mi hanno portato sfortuna; quando ho spedito doni o ricevuto doni, inevitabilmente ed inspiegabilmente l'”amicizia”è andata lentamente scemando.

La stessa cosa è successa con gli “incontri”, puff, come bolle di sapone, più nulla, ed è per questo che, per conservare intatta l’affinità che ancora ho con qualcuno, niente materializzazione della conoscenza.

Il web ti porta ad idealizzare, a vedere spesso quello che non c’è o quello che vorresti vedere, in ambedue i casi.

Non ho propositi per il nuovo anno ma niente doni, né da fare né ricevere, nessun incontro e, soprattutto, non prendere a cuore nessuna situazione, mi è bastata l’ultima…

Augurarvi Buona Befana mi sembra irrispettoso, vi auguro una bella settimana, domani ritorno in cucina.

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: