Pomodoro Costoluto di Pachino I.G.P., ripieno di Bulgur, Quinoa e Gamberi: ed è subito Estate.

Pomodoro di Pachino costoluto ripieno2-001                 

 Come ho scritto nel post precedente, meno cose si aggiungono all’eccellenza, meglio è e qui, l’eccellenza è arricchita soltanto dalla semplicità e leggerezza del ripieno fatto con un misto di bulgur (grano spezzato) e quinoa (nel caso foste celiaci adoperate solo quella che è senza glutine) e gamberi cotti al vapore, questi e cereali aromatizzati con lemongrass che da freschezza.

cassettina Pomodori di Pachino-001     

Qui il Pomodoro principe è il Costoluto di Pachino IGP             (a sinistra nella foto); a me piace il pomodoro molto rosso e l’ho fatto maturare qualche giorno, nonostante ciò, il pomodoro non ha perso la sua consistenza rimanendo sodo e compatto.

Non posso immaginare quali siano sapore e profumo di questi pomodori in estate, raccolti direttamente dalla pianta e mangiati nel campo, ancora caldi di sole.

Questa ricetta facile, forse scontata, fa parte della cucina di casa, quella che, dico sempre, non ha dosi e regole fisse: io ho adoperato gamberoni congelati, chi ha la possibilità e la sicurezza di acquistarli freschi, ne guadagnerà certo in qualità; per il resto spazio alla fantasia ed al proprio gusto.

Pomodoro di Pachino costoluto-001       

Ingredienti:

  • 1 pomodoro a persona,
  • misto di bulgur e quinoa,
  • odori a piacere o solo la stecca di lemongrass per profumare l’acqua di cottura dei cereali,
  • una stecca di lemon grass o vegetali a piacere per insaporire il vapore,
  • gamberi o mazzancolle,
  • olio extravergine di oliva di ottima qualità,
  • origano fresco,
  • sale,
  • pepe a scelta (facoltativo),
  • fili di erba cipollina per decorare.

Come fare:

seguire le indicazioni per la cottura dei cereali, il misto che adopero io richiede 10 minuti di cottura in acqua salata, io ho voluto aromatizzare anche quest’acqua col lemon grass ma voi potete adoperare gli aromi che preferite.

Cuocere a vapore i gamberi, se adoperate quelli freschi scottarli appena; tagliarne a pezzetti qualcuno e lasciarne intero 1 a persona con la “codina” per decorare.

Tagliare la calotta dei pomodori, metterla da parte; scavare la loro polpa, eliminare i semi se vi va (io li ho lasciati), salare e pepare l’interno e capovolgerli affinchè perdano l’acqua di vegetazione (ce n’è davvero poca).

Condire la polpa con sale, pepe, foglioline stropicciate di origano fresco (rilasciano il profumo)  e un ottimo olio extravergine di oliva, se volete rimanere in Sicilia l’olio siciliano che ho degustato io profumava di carciofo, una delizia.

Unire i gamberi a pezzetti, mescolare bene e far insaporire il tempo che intiepidiscano i cereali, unirli alla polpa ed inserirli all’interno dei pomodori, decorare con il gambero, qualche fogliolina di origano fresco ed erba cipollina, ancora un giro d’olio e buona estate.

Pomodoro di Pachino costoluto ripieno     

 Spero di riuscire ad onorare l’invito del Consorzio per andare a Cibus, a Parma, per assaggiare la pizza “senza” ma con i Pomodori di Pachino IGP, ma questo lo saprò martedì, da un po’ ho deciso di non prendermi impegni perchè non so mai cosa succederà domani…

Buon fine settimana.

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: